Allestimenti 2009

L’olandese volante
Il fascino suscitato dalla leggenda dell’Olandese Volante, mitico veliero fantasma naufragato nei pressi del Capo di Buona Speranza, che ancora oggi ai naviganti può capitare di scorgere tra i flutti marini del globo terraqueo, ha ispirato le forme evocative dell’allestimento.
Il progetto prevede la realizzazione di un portale in legno che inserendosi tra i volumi irregolari a disposizione degli edifici del paese annuncerà trionfalmente l’ingresso al festival. A seguire un corridoio di strutture minimali accompagnerà i visitatori per i vicoli e i cortili alla scoperta delle proiezioni. Fino a condurli alle sponde del lago.

Francesco Gorni e Serena Montesissa sono entrambi architetti.
Francesco dopo la laurea e una breve esperienza a Rotterdam presso l’Atelier Van Lieshout approda a Milano iniziando una collaborazione presso l’Atelier Forte dove sperimenta e impara le tecniche di lavorazione del legno e del ferro attraverso un processo creativo che parte dalla concezione dei progetti e giunge alla realizzazione fisica di questi. Attualmente svolge attività di libero professionista portando avanti la propria ricerca nel campo del design artigianale.
Serena studia architettura a Venezia e a Milano, dove attualmente collabora con uno studio di ingegneria e architettura. Si adopera per il festival fin dalla prima edizione, contribuendo sia alla concezione nel corso dell’anno, sia all’effettiva organizzazione e gestione di eventi, persone e spazi durante le settimane di realizzazione.