Arte contemporanea e performance 2010


Ackroyd and Harvey

Scultura, fotografia, architettura e ecologia: sono solo alcune delle discipline che interagiscono nel lavoro di Ackroyd e Harvey. Natura e struttura, controllo e caso si affiancano, nel loro lavoro, a rivelare una pratica basata sul tempo attraverso il processo e l’evento.
Sono conosciuti e acclamati per il loro lavoro sulla fotosensibilità delle piantine d’erba e la loro abilità nell’imprimere immagini fotografiche complesse, e hanno esposto in gallerie, musei e luoghi in tutto il mondo, articolando la seduzione del tempo e visibilità inerente all’effimera immagine organica.
Nel 2007 hanno realizzato Fly Tower all’esterno del National Theatre di Londra, ricoprendo con piantine di erba le intere facciate nord e ovest della torre di Lyttelton. Nel 2003 hanno ricoperto le pareti interne in calcestruzzo di una chiesa sconsacrata e inutilizzata a Sud di Londra (Dilston Grove).
Twist, una scultura emblematica permanente inaugurata nel dicembre 2008. Visibile entrando a Bristol dalla M32, la torre alta 20 metri è rivestita di strati sottili di ardesia color grigio scuro – materiale di scarto dalle coperture delle abitazioni – ed è illuminata usando una combinazione di energia generata dalla luce solare ed eolica.
Negli ultimi anni effettuato una serie di spedizioni all’Artico con Cape Farewell, osservando gli effetti del riscaldamento globale sull’ecosistema.

La selezione
Art from a Changing Arctic
David Hinton, UK 2005, 60’
Dilston Grove – Ackroyd & Harvey
Kyle Boyd & Charlotte Angel, UK 2003,12’
FlyTower – Ackroyd & Harvey
Duncan Harris, UK 2007, 10’
Stranded – Ackroyd & Harvey
Duncan Harris, UK 2006, 17’
————————–

Blue & Joy conquistano il festival

Blue & Joy sono due pupazzi, realizzati con un linguaggio tra il pittorico e il grafico, ideati da Fabio La Fauci e Daniele Sigalot, artisti ormai di fama internazionale.
I due pupazzi affermano un’anticonvenzionale ed anacronistica poetica dello scoraggiamento e della rinuncia, soprattutto quella all’ottimismo a tutti costi che il nostro universo mediatico, la nostra costante superficie, ci propone. I personaggi sono protagonisti di disavventure che nascono dalla volontà di Blue, triste e mogio, col cuore in pezzi e una commuovente lacrima gialla, di soddisfare il tragico desiderio di compagnia di Joy. Le loro storie su tela, muri, o in 3D sono realizzate dalla fusione di immagine e parola e quello che colpisce dei lavori è la ripetizione costante dei soggetti-pupazzi che si ripropongono in modo identico. Blue & Joy, nati come fumetto, sono eroi con vita, azioni e fallimenti decisi, ma in cambio sono destinati a scoprire nuovi pezzi di mondo e in esso vivere per sempre. Questi eroi, sovrappongono, nell’idea e nei sorprendenti risultati, la produzione artistica con quella molto vicina alla logica del Brand che permette la riconoscibilità e la diffusione di una forma-simbolo, un’identità in grado di modificarsi ed evolversi, di essere sempre, di immaginarsi e raccontare, e noi li ascolteremo al LFF.
www.blueandjoy.com
————————–

Dj Set Tech-Ambient: You! Bastard Dj e Gord The Rogue Dj

Onda Su Onde crea una situazione di ascolto musicale puro sfruttando l’acustica naturale dell’acqua. La riva diventa un’ arena e il lago un palcoscenico. Gli altoparlanti posizionati sulle imbarcazioni permettono una spinta liquida alle onde sonore sull’acqua, l’impatto uditivo è la spazialità della musica; ecco il perchè di un Dj set Tech-Ambient, una selezione che naviga su sottofondi profondi ed avvolgenti con spunti di armonie e ritmiche elettroniche inconsuete.
Sono suoni eterei che si allargano sulla superficie del lago, percepiti in modo subliminale dall’orecchio del visitatore.
Aperitivo “relax” nel tramonto sul lago, una rara occasione per ascoltare il Lago che suona.
————————–

FREAKS-giocattoli

FREAKS GIOCATTOLI IN VETRINA
I Freaks sono giocattoli azionabili dal pubblico attraverso l’uso del meccanismo che li caratterizza. La performance è eseguibile in qualsiasi spazio, interno, esterno, pubblico e privato. Può essere accompagnata da un freaks-dj che lavora sulla creazione di musiche adattate alla performance.

Attori: Sara D’ascanio (Baby Bambolotto) – Mattya Del Grande (Jolly Joker) – Elena Fecit (Marionetta Ballerina) – John Bandieramonte (Giocattolaio) – Sara Leghissa (Marionetta Soldatino) – Carlotta Losurdo (Bambola di pezza) – Carlotta Ros (Carillon)

Contatto
————————–

STAGE DI CANTO VIBRATORIO
Il 29, 30 ed il 31 Luglio 2010 all’interno della rassegna Lago Fim Fest si svolgerà uno stage di tre giorni sul canto armonico e vibratorio tenuto dall’artista ed arteterapista francese Georges Larmande. Il 1° Agosto percorso a piedi dal Cansiglio fino alle grotte dell’”Ander delle Matte” sul Monte Cavallo con performances collettiva.
Fare vibrare il nostro io e il nostro corpo grazie al canto. Il primo stadio, che è anche il più importante, ricerca l’affinamento dei nostri sensi, e la percezione di noi stessi e del nostro intorno. Sentire le nostre tensioni, che impediscono alla vibrazione di circolare liberamente, per poi eliminarle.
Incontrare il FLUSSO, essenza e matrice della creatività.
Cantare.
Georges Larmande
Musicista, cantante, specializzato in strumenti a respirazione circolare e canti diatonici.
Ha percorso l’India, il Pakistan, la Siberia, la Mongolia, la China, il Giappone alla ricerca del legame tra arte e vita quotidiana dei popoli animisti, sciamanici e aborigeni.

L’ARTISTA SENSIBILE
“La danza della vita nasce dalla memoria di un contatto”

Conduttore dello stage: Dr. Gerolamo Minasi , Psicologo, Arteterapeuta e docente di Danza Movimento Terapia presso il Maste triennale in Artiterapie ad indirizzo Psicofisiologico integrato di Roma.

**Lo stage avrà luogo a Santa Maria di Sala (Venezia) i giorni 15, 16 e 17 Luglio 2010
Prenotazione obbligatoria / Reservation required up
per qualsiasi informazione su orari, luogo e costo 348 7349968 / dare.yannick@tiscali.it