FOCUS FABIO MASI

Real-time minicamera

Il Decalogo di Vasco è fatto di quei sogni improbabili ed è al tempo stesso un documentario sentito, umano, con poche tracce di cartone.

Conoscete Fabio Masi, forse senza saperlo. Nella concitazione taglia-e-cuci di Blob, di cui è autore e regista di lungo corso, Masi era anzitutto quello delle rare parentesi dilatate, quella telecamerina che seguiva in tempo reale vip e personalità assortite fin dentro all’ascensore, strappando improvvisazioni a Fiorello e irritando Battiato. Ne uscì, tra gli altri, la compilation di pedinamenti Hybris, realizzata alla mostra del Cinema di

Venezia e proiettata a Lago nel 2014; ma Masi ha prestato la sua vocazione di cronista non convenzionale anche a un numero di progetti autonomi, a volte sorprendenti fin sulla carta: difficile credere che un’icona granitica, francamente poco postmoderna come Vasco potesse prestarsi al trattamento, eppure Masi (che è un fan) ruba un cartonato del cantante e se lo immagina mentre sogna: Il Decalogo di Vasco è fatto

di quei sogni improbabili ed è al tempo stesso un documentario sentito, umano,con poche tracce di cartone. Lo proietteremo in tandem con un altro documentario, WarKinprogress, un inedito sul conflitto siriano fatto di bombe a grappolo, missili Cruise, bombe al fosforo bianco, gas sarin e bombe al cloro. Un cartonato di Vasco, la guerra in Siria: il blobbing si dà in natura.

IL DECALOGO DI VASCO
Fabio Masi / 2016 / 60’ / Documentario

Proiezione Speciale
Domenica 23 luglio
ore 22.30 – Vicolo Arco
Giovedì 27 luglio
ore 23.00 – Vicolo Arco

WARKINPROGRESS
Fabio Masi / 2017 /25’ / Documentario

Proiezione Speciale
Lunedì 24 luglio
ore 23.00 – Vicolo Arco
Venerdì 28 luglio
ore 21.00 – Riva del Lago
Consulta il programma