Lago Film Fest – edizione 2007

Dal 24 al 28 luglio 2007 si è svolta la terza edizione del Lago Film Fest a cui hanno partecipato alcune centinaia di artisti, tra autori e registi, e più di settemila visitatori.
I video, provenienti da 15 diversi paesi del mondo (Australia, Belgio, Brasile, Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna Iran, Italia, Kazakhistan, Messico, Olanda, Spagna, Svizzera, Usa) sono stati più di 400 (367 cortometraggi, 97 documentari). Le sceneggiature inviate sono state 71.

I luoghi prescelti per le proiezioni sono stati la riva del lago e cinque cortili del borgo, visti come dei piccoli salottini in cui guardare film, seguire conferenze, degustare prodotti tipici e scambiarsi opinioni.
Ad ogni cortile e’ stato dato un tema e tutti sono stati animati da eventi direttamente connessi al festival e ai cortometraggi/autori, quali incontri tra artisti e spettatori; performance d’arte contemporanea e musicali; video arte.

Per il secondo anno consecutivo, è stata creata una residenza per giovani artisti impegnati nella realizzazione di progetti legati al luogo. Agli artisti residenti si sono poi uniti, per alcuni giorni, Riccardo Caldura, Emilio Fantin e Paolo Pennutti che hanno seguito i lavori e li hanno discussi insieme ai residenti durante l’evento finale. Nelle serate del festival gli ospiti hanno presentato alcuni video, tra cui: i video degli anni ’70 realizzati dal Gruppo del Cavallino, a cura della Galleria d’Arte Contemporanea di Mestre; video di artisti locali e altri tratti dall’archivio di Charlie Jeffry.

Uno spazio è stato interamente dedicato alla musica. Un viaggio nelle morbide sonorità del jazz passando per i ritmi più incalzanti di swing e funky fino al rock per i più giovani.

Anche quest’anno il Veneto Film Festival, l’associazione culturale, nata nel 2004, per riunire i festival del Veneto è stata ospite della manifestazione.

L’evento, organizzato dalla Pro Loco di Revine-Lago, con la direzione artistica di Viviana Carlet e la collaborazione di decine di consulenti, è stato sostenuto dalla partecipazione volontaria dell’intera comunità.