POLISH WAVES

Arthouse e cinema di genere

Molto sta muovendosi, una nuova generazione di registi sta affermandosi grazie a opere rilevanti e non convenzionali

In collaborazione con Short Waves Festival

I migliori cortometraggi polacchi dall’edizione 2017 dello Short Waves Festival. Quest’anno abbiamo guardato lontano e attraversato confini, ma senza tralasciare il nostro giardinetto sul retro. Molto sta muovendosi, una nuova generazione di registi sta affermandosi grazie a opere rilevanti e non convenzionali.

L’arthouse si intreccia con il cinema di genere, i temi sociali convivono con la commedia e la sperimentazione. I film di questo programma sono eterogenei, ma legati da tre caratteristiche: sono corti, sono ottimi e sono polacchi.

Proiezione Speciale
Domenica 23 luglio
ore 23.00 – Lido
Giovedì 27 luglio
ore 22.30 – Livelet Schermo
Venerdì 28 luglio
ore 22.30 – Vicolo Arco

 

Consulta il programma

POLONEZ
(POLONAISE)

Agnieszka Elbanowska / 2016 / 16’ / Doc
Nella piccola città polacca di Aleksandrów Kujawski, il direttore del centro culturale annuncia una competizione: i partecipanti dovranno presentare creativamente il proprio patriottismo. Svolgimento libero.

CZARNOWIDZKA
(UNFORTUNE TELLER)

Joanna Satanowska / 2016 / 26’ / Fiction
Dorothy è una chiaroveggente. Di giorno lavora all’Istituto di Fisica, la sera partecipa alle riunioni degli Indovini Anonimi. La faccenda si complica quando Dorothy incontra Sprat, un giovane delinquentello.

NAUKA
(EDUCATION)

Emi Buchwald / 2016 / 20’ / Doc
Agli alunni di una scuola elementare viene assegnata una poesia da imparare a memoria, “Science” di Julian Tuwim. Alcuni versi sono incomprensibili, certe parole vanno spiegate: i genitori arrivano in soccorso.

ZACZYN
(LEAVEN)

Artur Hanaj / 2016 / 5’ / Anima
Se vuoi che l’impasto lieviti, mescola la farina con latte e lievito. Scaldalo un poco, impastalo per bene, mettilo nello stampo e inforna.

WIĘZI
(CLOSE TIES)

Zofia Kowalewska / 2016 / 19’ / Doc
Quarantacinque anni di matrimonio non è un anniversario da poco. Otto anni fa, Zdzisław ha lasciato Barbara per la sua amante; di recente ha deciso di tornare dalla moglie. La vita di tutti i giorni nell’appartamento, però, si rivela una sfida per la coppia di sposi.