THE ART OF MOVIE PAINTING

Se il cinema è ancora un affare per feticisti, e non solo per streamers compulsivi, lo si deve anche a persone come lui: Renato Casaro, “pittore del cinema”, cartellonista iconico che vi presenteremo anche se già lo conoscete. Suoi i manifesti che vi tornano in mente per riflesso condizionato quando pensate a Per un Pugno di Dollari, Balla coi Lupi, Un Borghese Piccolo Piccolo, Lo chiamavano Trinità e Continuavano a Chiamarlo Trinità, fino a Il Tè nel Deserto; suo, per intenderci, quello in cui la protagonista di Nikita dà le spalle a chi guarda e una chiazza di

sangue imbratta la parete, che da solo vi invogliava a noleggiare il film anche senza saperne nulla di Besson. Negli anni, Renato Casaro ha collezionato riconoscimenti e collaborazioni eccellenti («Ho avuto un rapporto bellissimo con Sergio Leone»): quest’anno omaggia della sua presenza il Lago Film Fest, dove presenta Renato Casaro. The Art of Movie Painting (Ed. Moderna, 2017), raccolta sontuosa di 200 dipinti, summa di una carriera, viaggio obliquo nella storia dell’evoluzione dell’arte cinematografica.

Venerdì 20 luglio
ore 21.00
Vicolo Arco
CONSULTA IL PROGRAMMA