GIURIA PRINCÌPÎ AWARD

Kamal Aljafari

Kamal Aljafari (Ramallah, 1972) è regista ed artista. Lavora con immagini fisse e in movimento, intrecciando finzione, non-fiction e arte contemporanea. Nel 2009 è stato tra gli artisti ospiti al Robert Flaherty Film Seminar di New York, città dove ha anche insegnato – alla New School –, così come alla DFFB di Berlino. Al suo esordio The Roof (2006) ha fatto seguito Port of Memory (2009), premio Louis-Marcorelles a Cinéma du Réel. Nel 2015 ha realizzato Recollection, presentato in anteprima a Locarno. Nel 2020, dalle riprese delle telecamere a circuito chiuso del padre, ha composto An Unusual Summer, che dopo Visions du Réel è stato presentato in vari festival, ottenendo diversi premi. Rassegne dei suoi lavori sono state organizzate a Lussas e alla Cinémathèque québécoise di Montreal, tra gli altri. Attualmente sta lavorando a un film d’archivio e al suo ritorno alla finzione.

Joana de Sousa

Joana de Sousa (Santarém, 1989) è una programmatrice e regista portoghese. Ha studiato Scienze della Comunicazione a Lisbona e successivamente ha ricevuto una borsa di studio completa per studiare Documentary Filmmaking presso DocNomads, un programma di master congiunto tra università in Portogallo, Ungheria e Belgio. Dal 2011 Joana fa parte di Rabbit Hole, una piattaforma artistica collettiva e interdisciplinare per la creazione e la sperimentazione. Tra il 2010 e il 2012 è stata produttrice del Queer Lisboa – Festival internazionale del cinema queer. Il suo primo cortometraggio, Bétail (2014), è stato selezionato e premiato da diversi festival internazionali. Dal 2015 Joana collabora con Doclisboa – International Film Festival come coordinatrice del programma e programmatrice. Alla fine del 2019 è entrata a far parte della direzione del Festival.

Kiro Russo

Kiro Russo (La Paz, 1984) è regista, montatore, sceneggiatore e sound designer. Si è formato all’Universidad del Cine di Buenos Aires, dove ha diretto i cortometraggi: Enterprisse (2010), Juku (2012) e Nueva Vida (2015). Nel 2016 presenta a Locarno: Viejo Calavera, film che lo lancerà nel panorama internazionale, facendo il giro dei festivalpiù importanti. Nel 2021 presenta a Venezia nella sezione Orizzonti: Il grande movimento; dove vince il premio speciale della giuria. Al momento Kiro Russo sta sviluppando il suo terzo lungometraggio: Canciones perdidas de reinos distantes, che sancirebbe l’ultimo capitolo della sua trilogia mineraria.